I gioielli di Akiko Kurihara

 

 

Akiko Kurihara nasce nel 1975 a Sapporo in Giappone. Inizia gli studi a Tokyo frequentando un corso di gioielleria e gemmologia. Si specializza poi all’università Hiko Mizuno nel quale inizia poi a lavorare per un periodo di 5 anni.
Il suo interesse verso lo scenario del gioiello contemporaneo in Europa, la porta ad attendere una conferenza dell’allora già affermato artista del gioiello Otto Kunzli. Ha l’opportunità di incontrarlo per mostrargli alcuni dei suoi gioielli e il professore Kunzli decide di ospitarla nell’accademia di Monaco per un anno. Passato questo periodo Kurihara decide di completare il ciclo di studi, della durata di 5 anni, e rimanere in Germania.

I suoi gioielli sono il risultato di lunghe ricerche concettuali. Akiko utilizza materiali preziosi, perle e gemme per creare piccole opere indossabili dall’aspetto minimal ed elegante. 

“A peral in a tube” – collana, argento, perla

 

«Scoperte casuali nella vita quotidiana e piccoli ritrovamenti
nei fenomeni fisici che usiamo inconsciamente.
Da tali scoperte creo gioielli, usando l’umorismo e l’intelletto
in modo minimalista. Mi aspetto che l’ironia che metto
nel mio lavoro mi connetta alle persone che indossano
i miei pezzi, così come a quelli che li guardano»
,  scrive Akiko.

 

Bombs – orecchini, argento, oro

 

 

 

Nella sua collana ” Faces” le piccole perle d’acqua dolce vengono incise una ad una e dipinte con faccine una differente dall’altra. L’aspetto è quello di una semplice collanina di perle ma che nasconde in realtà un elemento di sorpresa. Altrettanto accade negli orecchini “Bombs” che riproducono in argento e oro una bomba in miniatura. Anche la collana ” A pearl in a tube” realizzata in argento, nasconde la parte più preziosa all’ interno del ciondolo a forma di cilindro.

 

 

 

 

 

Un umorismo sottile che la porta a creare la collana intitolata “Boobs” che riproduce ironicamente con perle e rubini i seni femminili.

 

 

 

Gli orecchini “The night sky”  in oro, argento e piccole sfere di vetro ricreano le costellazioni di un cielo notturno, mentre la spilla ” The floating ruby” lascia fluttuare un rubino sulla giacca di chi lo indossa.